Antonio Moresco e Tiziano Scarpa e il desiderio di Don Chisciotte e Sancho Panza, dal capolavoro di Cervantes

17 Mar 2019
18:00-19:00
Sala Anna Achmatova

Antonio Moresco e Tiziano Scarpa e il desiderio di Don Chisciotte e Sancho Panza, dal capolavoro di Cervantes

Se quando guarda il suo ronzino o i mulini a vento Don Chisciotte vede un eroico destriero o pericolosi giganti, è perché il suo sguardo non si lascia distrarre dalla cosiddetta realtà, vedendo semmai solo ciò che l’hidalgo desidera. Dunque per il cavaliere della Mancia guardare è desiderare, desiderare è trasfigurare. Due scrittori desideranti come Antonio Moresco e Tiziano Scarpa dialogano su che cosa desidera Don Chisciotte, su che cosa desidera il suo scudiero Sancho: sul come il capolavoro di Cervantes — e forse questo vale sempre per la grande letteratura — non sia altro che il racconto di un ininterrotto desiderio.

Con Antonio Moresco e Tiziano Scarpa.

A cura di

BOOK PRIDE, in collaborazione con la Fondazione Treccani Cultura e Il Tascabile